Thomas Schmuckli, Helvetia

Il Gruppo Helvetia ha annunciato che a sostituire Doris Russi Schurter potrebbe essere Thomas Schmuckli. Come annunciato a dicembre 2021, Schurter non sarà più disponibile alla rielezione a causa di motivi personali. Helvetia non potrà candidare neanche il successore designato Axel Lehmann, a seguito della sua elezione a presidente del cda di Credit Suisse. Dopo nuove valutazioni, il cda di Helvetia ha, quindi, deciso per Thomas Schmuckli quale suo nuovo presidente in un’ottica di lungo periodo, candidandolo all’assemblea generale 2022 come il successore naturale di Doris Russi Schurter. L’assemblea generale ordinaria di Helvetia Holding si svolgerà il 29 aprile 2022 presso l’Olma Messen di San Gallo.

Schmuckli è membro e vicepresidente del cda di Helvetia dal 2018. Attualmente fa parte della commissione strategia e governance e della Commissione investimenti e rischi. Dal 2019 è inoltre a capo del cda di Patria Società cooperativa, azionista principale di Helvetia – mandato che cesserà il 13 maggio 2022. Con una formazione in giurisprudenza, dal 1993 al 2013 ha lavorato nella divisione general counsel di Credit Suisse ricoprendo diversi ruoli direttivi. Dal 2012 dirige, inoltre, il cda di Credit Suisse Fund, un incarico che tuttavia cesserà il 13 aprile 2022. Nel 2000 Schmuckli è stato eletto nel cda di Bossard Holding e dal 2007 ne è il presidente.

“Schmuckli conosce perfettamente Helvetia e nella veste di membro della commissione strategia e governance ha fornito un contributo personale determinante allo sviluppo della strategia helvetia 20.25 – ha spiegato Russi Schurter – Dirigente di alto profilo con un ricco bagaglio professionale, insieme al cda e alla direzione del gruppo promuoverà ulteriormente lo sviluppo di Helvetia per farne un fornitore di servizi finanziari a livello europeo.”

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech