descartes underwriting, insurtech

Descartes Underwriting, insurtech specializzata in soluzioni assicurative innovative per proteggere società e governi dai danni catastrofali, ha raccolto 120 milioni di dollari in un round di finanziamento di serie B guidato da Highland Europe e Eurazeo, con la partecipazione degli investitori esistenti Serena, Cathay Innovation e Blackfin Capital Partners e dei nuovi entranti Seaya Ventures e Mundi Ventures. Il nuovo round di capitale arriva 18 mesi dopo il finanziamento di serie A da 18,5 milioni di dollari. Fondata nel 2018 da assicuratori e imprenditori, Descartes sottoscrive rischi per conto di (ri)assicuratori di primo livello e fondi Insurance- Linked. Il team lavora a stretto contatto con i broker e offre assicurazioni parametriche e polizze assicurative innovative per proteggere società e governi dai danni catastrofali.

“Il clima in evoluzione, il crescente impatto delle catastrofi naturali e l’aumento dei rischi emergenti stanno trasformando il mercato assicurativo aziendale” ha affermato Tanguy Touffut, Ceo e co-fondatore di Descartes Underwriting. “Con il supporto dei nostri partner, continueremo a sviluppare e implementare una nuova generazione di prodotti assicurativi interamente basati sulla tecnologia, più semplici, più trasparenti e più veloci nel liquidare un sinistro, adattati ai nuovi rischi che aziende e governi stanno affrontando”.

Descartes ha fatto sapere che il capitale raccolto verrà investito nello sviluppo della piattaforma tecnologica e per espandersi in nuove linee di business. Da maggio 2020, l’insurtech ha all’attivo una partnership con Generali per offrire nuove soluzioni parametriche volte a rispondere a un panorama di rischi in continua evoluzione.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech