riparazioni auto, insurtech, cercaofficina.it

CercaOfficina.it, principale piattaforma in Italia per la digitalizzazione del settore della riparazione e manutenzione di autoveicoli, ha annunciato la chiusura di un nuovo round di investimento da 1 milione di euro a cui hanno partecipato CDP Venture Capital Sgr, fondo Rilancio Startupe altri importanti investitori privati internazionali dei settori media e automotive e assicurativo, che hanno partecipato con aumento di capitale. Con questa operazione la start up ha raccolto finora 2,5 milioni di euro.

Riparazione veicoli, un mercato poco digitalizzato

CercaOfficina opera in un mercato, quello della manutenzione e riparazione degli autoveicoli – stimato da ACI nel suo ultimo Annuario Statistico in circa 34 miliardi di Euro nel 2019 – ancora fortemente legato a logiche tradizionali. Sono infatti ancora pochi, tra i 55.000 autoriparatori d’Italia, quelli che hanno abbracciato il digitale come strumento per gestire e aumentare il proprio business. Una pecca se si considera un altro dato che arriva da un recente sondaggio realizzato proprio da CercaOfficina.it. Secondo l’indagine, più del 79% degli automobilisti intervistati esprime di essere abbastanza o molto interessato ad una maggiore digitalizzazione del settore. Allo stesso modo più dell’82% degli intervistati indica che, ad oggi, sono troppo poche le officine che offrono la possibilità di prenotazione online degli interventi.

“Siamo molto soddisfatti della chiusura di questa operazione così importante – ha dichiarato Marco Brusamolino, Ceo di CercaOfficina.it – e della fiducia che ci è stata accordata da CDP e da tutti gli investitori che hanno partecipato all’aumento di capitale. Questo round rappresenta un ulteriore passo in avanti verso il nostro obiettivo: rendere il settore dell’autoriparazione in Italia completamente digitalizzato, sicuro e trasparente. Vogliamo adesso accelerare questo processo ma, per farlo, dobbiamo impegnarci nel portare avanti anche un percorso di educazione al cambiamento di un settore ancora legato ad attività e logiche tradizionali”.

CercaOfficina guarda al mercato insurtech

Per aiutare gli autoriparatori a comprendere i benefici di una corretta presenza online e aumentare il numero di officine affiliate al propria piattaforma, la società intende utilizzare parte del capitale raccolto per rafforzare i team di Sales e Marketing.

Inoltre, molta attenzione verrà data alle attività di Ricerca e Sviluppo, per continuare a sviluppare prodotti e soluzioni dedicate al mondo business dei Fleet Manager e insurtech. Un mercato quest’ultimo, su cui la società vuole puntare, come dimostra il lancio, avvenuto lo scorso giugno, di CercaCarrozzeria, nuova piattaforma dedicata alla gestione digitale dei claims assicurativi.  

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech