open banking, engage, netlevel

Engage, l’innovativa soluzione di gestione delle fasi di prevendita assicurativa, che integra un configuratore di prodotto, un preventivatore ed un CRM in un’unica piattaforma è in continua crescita, ed integra importanti novità.

Prima fra tutte, il nuovo sistema di E-payments che sfrutta i principi dell’Open Banking per azzerare le commissioni sul transato.

I pagamenti elettronici basati su carte di credito hanno avuto un rapido sviluppo in molti mercati, ma non in quello assicurativo. Il problema principale sono gli alti costi di commissione, che vanno ad erodere le marginalità degli intermediari.

NetLevel ha trovato la soluzione a questo problema.

Impegnata da anni nello sviluppo di soluzioni di e-payments per il mercato assicurativo, grazie alla collaborazione di un importante player internazionale, l’azienda ha integrato attraverso il suo servizio LevelPay un nuovo concetto di pagamenti elettronici nei propri software che sfrutta i principi della PSD2 e dell’Open Banking.

La PSD2 impone alle banche di aprire i propri sistemi a terze parti autorizzate, sfruttando queste direttive la transazione avviene direttamente dalla banca trasmittente alla banca ricevente senza intermediari.

Il sistema è già integrato in Engage e pronto ad essere utilizzato dalla rete vendita degli intermediari per dare il via ad un processo di acquisizione dei clienti e delle successive sottoscrizioni ancor più fluido ed immediato.

La richiesta di pagamento si può sintetizzare in un consenso fornito dal cliente che, accedendo al proprio home banking con un reindirizzamento automatico al portale della sua banca, avvierà il processo di pagamento in completa sicurezza. La conferma della transazione si tradurrà in un bonifico irrevocabile e il ricevente sarà avvisato dell’esito dell’operazione.

Quest’innovativa soluzione oltre a risolvere il problema degli alti costi di commissione, risulta essere completamente in linea con il regolamento IVASS in termini di conto corrente separato (art. 54, comma 2, del Regolamento n. 5/2006),

nel quale viene specificato che gli importi riguardanti premi assicurativi non devono transitare nemmeno temporaneamente in conti correnti diversi dal conto corrente separato. Processo che non avviene utilizzando invece le piattaforme più note per le transazioni con carte di credito.

Questo nuovo sistema di pagamento, già disponibile su Engage, sarà a breve introdotto anche su Axicura, nota piattaforma di backoffice fra le più utilizzate per la gestione dell’attivata assicurativa dei broker.

E non è tutto. Sfruttando i principi dell’Open Banking, NetLevel mette a disposizione dei propri clienti un servizio di riconciliazione automatica ed immediata dei pagamenti. Infatti, tramite il sistema è possibile interrogare in tempo reale il conto corrente separato dell’intermediario ed analizzare ogni singola transazione riconciliandola con i sospesi, direttamente in Axicura, senza dover mai uscire dal software.

“Sono anni che cerchiamo e studiamo soluzioni di ePayment per il mercato assicurativo, che superino l’annoso problema dell’alto tasso di commissioni – afferma Matteo Tagliabracci, amministratore unico di NetLevel – Finalmente ad oggi possiamo dire di aver trovato la giusta soluzione. L’Open Banking è il presente ed il futuro dei pagamenti elettronici per molti mercati ed in particolare per quello assicurativo.”

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech