I fondatori Confirmo (Marco Cappellini e Stefano Rova), firma digitale

La firma digitale sta vivendo un vero e proprio boom. Dai dati di una ricerca di mercato realizzata da IDC, risulta che aziende, cittadini privati e liberi professionisti ricorrono sempre più alla firma elettronica perché in grado di garantire una maggiore efficienza del business, un accesso rapido a informazioni e documenti, una riduzione dei costi, una migliore collaborazione e l’adeguamento normativo. Ma in uno scenario caratterizzato dall’uso sempre più massivo dei sistemi di firma digitale, come è possibile garantire l’identità della persona? Come è possibile governare la complessità dei processi documentali aziendali in modo centralizzato, omnicanale e sicuro? E come è possibile rendere l’esperienza dell’utente digitale meno fredda e distaccata ma più empatica e consapevole?

Confirmo, la startup che rende consapevole la firma digitale, ha sviluppato una nuova piattaforma omnicanale per una migliore user experience, integrando nuove funzionalità e strumenti per affrontare le future sfide digitali. Attraverso di essa è infatti possibile instaurare un dialogo diretto via mail, sms, chat e telefonata vocale tra l’utente e la struttura aderente (banche, assicurazioni, ospedali), semplificando il processo di comunicazione, che può avvenire usando esclusivamente il proprio smartphone. Una scelta strategica in linea con i trend di crescente utilizzo dei dispositivi mobile: secondo la ricerca dell’azienda di analisi dati Netscribes, le connessioni via cellulare cresceranno infatti del 146% entro il 2025.

“La nuova versione di Confirmo è un progetto di human centered design che raccoglie tutte le esperienze maturate  grazie alla collaborazione con strutture di ogni dimensione in diversi settori –  spiega Stefano Rova, co- founder di Confirmo – L’app è la prima piattaforma all – in – one per la reale gestione digitale dell’intero ciclo di vita della firma elettronica a valor legale, dei documenti e della conservazione sostitutiva; il tutto avviene da un’unica interfaccia disegnata per essere semplice e immediata”.

Le nuove soluzioni di Confirmo

Sono stati sviluppati nuove soluzioni verticali tra cui l’eICF (electronic Informed Consent Form), la gestione del consenso informato negli studi clinici che consente ai pazienti di capire a fondo ogni aspetto dello studio e delle procedure prima di apporre la propria firma elettronica grazie a contenuti multimediali esplicativi che vanno dai testi alle infografiche, dai video alle spiegazioni audio.  

Un ulteriore strumento ideato per semplificare la raccolta di dati in ambito clinico, è l’ePRO (electronic Patient Reported Outcome), tool di valutazione digitale che intervista i pazienti per ottenere informazioni sullo stato di salute, i sintomi e su qualsiasi altro effetto del trattamento a cui vengono sottoposti. Le risposte dei pazienti vengono memorizzate e analizzate per ottenere dati clinici di elevata qualità, con un risparmio di costi e di tempo maggiore rispetto a quanto sarebbe necessario per la trascrizione dei dati dai sistemi cartacei a quelli elettronici.

“Abbiamo deciso in questi ultimi mesi di sviluppare delle soluzioni verticali in alcuni ambiti specifici e strategici per permettere il rapido avanzamento della ricerca medica e scientifica, come la gestione di consensi informati elettronici e le schede di raccolta dati dei pazienti nella ricerca clinica – commenta Marco Cappellini, fondatore e Ceo di Confirmo – Inoltre, oltre a garantire una semplice gestione e un’immediata consultazione, la conservazione digitale della documentazione abbatte anche i costi che l’archiviazione cartacea comporta”.

Tra le collaborazioni più importanti avviate nel panorama sanitario spicca quella con Novartis che ha introdotto Confirmo nell’ambito delle procedure dei suoi studi di ricerca scientifica e in quelle di gestione dei consensi informati elettronici nella ricerca clinica. L’app di Confirmo è inoltre integrabile con qualsiasi sistema esterno grazie a una ricca collezione di API (application program interfaces).

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech
Dati Insurtech
I Podcast di Insurzine