mobilità integrata, targa telematics

Targa Telematics, tech company specializzata nello sviluppo di soluzioni digitali nel campo della telematica, della smart mobility e delle piattaforme IoT per operatori di mobilità, ha presentato Targa Smart Mobility, la soluzione che integra, in un’unica piattaforma, tutte le varie forme di mobilità condivisa.

Attraverso Targa Smart Mobility, gli operatori di mobilità possono ottimizzare l’esperienza di viaggio dei propri utenti mettendo a disposizione un’interfaccia intuitiva e veloce, riducendo il numero di mezzi, agevolando la transizione verso l’elettrico con una sensibile riduzione delle emissioni di C02 e del relativo impatto ambientale. Anche le aziende possono usufruire della stessa soluzione per soddisfare le esigenze di mobilità dei propri dipendenti.

I servizi disponibili su Targa Smart Mobility

Tra i servizi disponibili, il car sharing, che può essere erogato e gestito in modalità station based, scelta prevalentemente per soluzioni corporate, perché permette ai dipendenti di pianificare le trasferte prenotando il veicolo con anticipo e per la durata necessaria, o in modalità free floating, opzione offerta, spesso in aggiunta alla prima, dalle amministrazioni locali o dalle multi-utility che hanno in gestione il servizio di mobilità pubblico e vogliono soddisfare le diverse esigenze degli utenti, come la possibilità di utilizzare il veicolo nel momento in cui si ha bisogno. Oltre alla condivisione dei veicoli, possono essere messi a disposizione anche mezzi per la micro-mobilità, quali le mini-car, bike e scooter. Non da ultimo, nella stessa piattaforma può essere integrata anche la componente energetica per la gestione della connessione con le colonnine di ricarica della rete pubblica o privata.

In Targa Smart Mobility è stato integrato anche il servizio di car pooling che permette di far condividere lo stesso viaggio a più utenti, principalmente aziendali, con la necessità di spostarsi sulla stessa tratta. Per gli operatori di mobilità, la possibilità di poter accedere a una piattaforma che offre l’integrazione tra il car sharing e il car pooling porta a un notevole risparmio di costi.

Le nuove forme di mobilità si stanno ampiamente diffondendo anche in ambiti nuovi, come ad esempio il peer-to-peer, dove l’utente può mettere a disposizione la propria vettura a una community, rendendo remunerativo il proprio veicolo nei momenti di inutilizzo. Questa soluzione viene proposta da alcune società di noleggio a lungo termine per il mercato consumer e da alcuni broker assicurativi. Oltre a ciò, questa soluzione è adatta anche a piccole comunità come i condomini e le strutture alberghiere.

Per rendere ancora più semplice e intuitivo l’utilizzo di Targa Smart Mobility, la società ha migliorato l’interfaccia grafica, puntando sulla user experience e creando una nuova App completamente personalizzabile e disponibile in varie lingue: francese, inglese, italiano, olandese, portoghese, spagnolo e tedesco. Inoltre, ha introdotto anche la possibilità di interagire con il veicolo attraverso la tecnologia Bluetooth, che permette un’interazione più veloce delle operazioni di comunicazione con il veicolo, oltre che la possibilità di effettuare servizi anche in aree prive di copertura dati, come avviene spesso nei parcheggi sotterranei.

Infine, Targa Telematics ha sviluppato uno strumento di Business Intelligence, che fornisce all’operatore di mobilità analisi accurate che, partendo dalla mole di dati raccolta ed elaborata, possono creare nuove opportunità di business. In questo modo il gestore può continuamente adeguare la propria strategia di mobilità alle effettive esigenze dei propri utenti.

“Il Servizio di Business Intelligence si integra alle soluzioni di mobilità di Targa Smart Mobility e ci permette di offrire ai nostri clienti un servizio avanzato e ormai essenziale per poter intervenire tempestivamente, basandosi su parametri certi e verificati, sulla strategia di mobilità” ha dichiarato Roberto Bordin – Product Owner Smart Mobility di Targa Telematics. “La possibilità di analizzare dati non è nuova, ma grazie al motore della Business Intelligence e alle metriche, studiate per questi nuovi tipi di mobilità, le chiare informazioni disponibili permettono all’operatore di mobilità di poter prendere decisioni data driven”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione Insurzine

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech