well one, decadoo, welfare aziendale

Well One, l’app per il benessere di Aon e dacadoo, debutta in Germania.

Aon ha annunciato che la sua app per la salute Well One è ora disponibile per le aziende in Germania. Sviluppata nel 2019 insieme alla insurtech e healthtech svizzera dacadoo, l’app offre vantaggi reciproci per datori di lavoro e dipendenti: i dipendenti possono utilizzare l’applicazione non solo per raccogliere dati, ma anche per ottenere approfondimenti specifici grazie a un punteggio di salute individuale, migliorando così la comprensione del proprio stato di salute. Dall’altro lato le aziende possono utilizzare un database sanitario valido e affidabile per supportare al meglio la propria forza lavoro e sviluppare una strategia sostenibile, che può avere un impatto particolarmente positivo sul successo dell’azienda in termini di prevenzione.

In termini di contenuto, l’applicazione si basa su un totale di quattro dei cinque pilastri del concetto di benessere: le aree fisica, psicologica, sociale e finanziaria. Ognuno di questi è affrontato nell’app sotto forma di diversi blocchi tematici: ad esempio, i dipendenti possono registrare diverse attività fisiche (compresa l’integrazione con altri dispositivi di localizzazione o app), utilizzare esercizi di meditazione speciali o persino creare competizioni tra loro. Il tema della finanza viene monitorato utilizzando informazioni sulla pensione e sulla pianificazione, piani di risparmio individuali e obiettivi di risparmio associati. Tramite la funzione di coaching automatizzato, gli utenti ricevono suggerimenti e memo su come raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati.

Tutti i dati sono raggruppati in un Health Score individuale: un “punto di controllo”, che aumenta o diminuisce, per tracciare, controllare e migliorare il proprio comportamento a tutti i livelli di benessere. Allo stesso tempo, questo punteggio è in relazione al punteggio medio di tutti gli utenti e quindi facilita la valutazione delle proprie prestazioni. Inoltre, i singoli utenti possono decidere autonomamente in qualsiasi momento quante offerte dell’app desiderano utilizzare e quali dati vogliono rendere disponibili per la valutazione aggregata da parte del datore di lavoro.

“I vantaggi dell’app per il dipendente vanno oltre la semplice valutazione dello stato di salute – ha affermato Nicoletta Blaschke, Director of Health Solutions di Aon Germany – piuttosto, consente la generazione di un cambiamento sostenibile e salutare nel comportamento sulla base di intuizioni guidate dai dati. Pertanto, la vigilanza sul proprio benessere – a diversi livelli – diventa sempre più un punto focale per il dipendente nell’ambito della sua responsabilità verso se stesso”.

L’app è utilie anche per le aziende. La comparabilità dei dati, la facilità di interpretazione e valutazione dei risultati e la capacità di richiedere l’aiuto di esperti possono aiutare gli imprenditori a comprendere come fattori quali età, background, area di lavoro e stile di lavoro contribuiscono a far sì che i dipendenti abbiano esigenze diverse. Le conoscenze acquisite possono così aiutare le aziende a ridurre il rischio del personale.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Insurzine

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech
Dati Insurtech
I Podcast di Insurzine