assicurazioni, uber, insurtech

Insurtech, Sure assicura i passeggeri di Uber e Lyft.

I passeggeri di Uber e Lyft hanno adesso una protezione in più. A fornirgliela è dalla settimana scorsa, Sure, startup con sede a Los Angeles e New York, nata nel 2014 e che offre coperture anche per bagagli, oggetti da collezioni, gioielli, orologi, smartphone e molto altro ancora. La nuova assicurazione chiamata RideSafe e sottoscritta da Chubb, è già disponibile in 38 stati degli Stati Uniti, con piani di lancio in corso in altri stati.

Insurtech, come funziona la copertura RideSafe

La polizza, che costa 2,40 dollari, copre i passeggeri di Uber e Lyft fino a 100 mila dollari per morte o smembramento accidentale e fino a 10 mila dollari per spese mediche a causa di un infortunio. La nuova polizza viene definita dalla società, “episodica”, il che significa che l’assicurazione dura solo per un periodo di 24 ore e copre solo una persona durante una corsa. (La polizza assicurativa si collega all’API di Uber o di Lyft in modo che i reclami possano estrarre i dati dalla corsa del cliente.)

“I servizi come Uber e Lyft hanno sostanzialmente trasformato il modo in cui le persone si spostano nelle città e sempre più persone utilizzano i servizi basati sulle app come principale mezzo di trasporto”, ha affermato il fondatore e CEO di Sure Wayne Slavin in una nota. “L’esperienza RideSafe è perfetta e rende la protezione assicurativa facile come fare un giro”.
Sure intanto guarda già a nuovi mercati. Slavin fa sapere che entro fine 2018 la società rilascerà un’assicurazione sugli scooter elettrici per gli utenti di compagnie come Bird, startup valutata intorno ai 2 miliardi di dollari.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech